Vuoi migliorare il ranking del tuo hotel su TripAdvisor? Leggi qui la nostra guida passo a passo >>

Imparare dalla SARS, puntando al recupero del settore alberghiero: un hotel di Pechino condivide la propria esperienza.

Per molti hotel ubicati in Asia, il Coronavirus non è il primo virus che si è diffuso e ha colpito il settore. Guardare indietro alla crisi della SARS del 2003 può aiutare a dare agli albergatori alcune idee per imboccare la strada verso il recupero del settore alberghiero.

Abbiamo invitato Jinzhi Xu, General Manager del Legendale Hotel di Pechino, affinché condivida l’esperienza che ha maturato durante l’epidemia e i suoi consigli per la gestione degli hotel durante l’attuale crisi del coronavirus.

Beijing Skyline

Come albergatore che ha lavorato durante la SARS del 2003 e ha assistito alla sofferenza del settore alberghiero, cosa pensa dell’impatto del coronavirus?

Dopo che il culmine dell’epidemia sarà superato, nel settore si assisterà ad una graduale ripresa. In questo momento spero che gli albergatori colgano ogni opportunità per acquisire clienti e rimanere aperti, anziché chiudere. Man mano che i consumi aumenteranno, il tasso di occupazione degli hotel continuerà a crescere.

La prima area di mercato che recupererà sarà quella dei viaggiatori d’affari che dovranno viaggiare per lavoro. Sebbene questo non riuscirà a riempire gli hotel, sarà comunque un buon punto di partenza, nonché l’inizio di un trend positivo. Successivamente, grazie al susseguirsi degli ospiti che soggiornano nell’hotel, si potrà guadagnare la fiducia del pubblico sul fatto che si stanno seguendo le linee guida su come un hotel deve operare dopo l’epidemia.

Nello stesso tempo, la domanda interna rappresenterà una grossa fetta del mercato alberghiero. Durante la stagione estiva i viaggi delle famiglie rappresenteranno una quota rilevante degli ospiti degli hotel. Le località più pittoresche e quelle rurali saranno in cima alla lista delle destinazioni preferite, grazie all’aria più fresca e al minore affollamento.

In che modo gli hotel devono pubblicizzare le proprie strutture al fine di cogliere le opportunità durante il periodo di recupero e guardare al futuro?

Il numero di prenotazioni non si riprenderà rapidamente e per attirare più clienti alcuni hotel potrebbero iniziare una guerra dei prezzi. Personalmente sono contrario a tali pratiche perché non solo distruggono l’equilibrio dell’intero mercato, ma danneggiano anche i clienti abituali dell’hotel. A seguito della riduzione dei prezzi, gli hotel avranno bisogno di ancora più tempo e sarà necessario ancora più lavoro per tornare alle tariffe iniziali.

Credo che dopo l’epidemia ogni albergatore debba affrontare il mercato in modo più razionale. Alla luce di questo, gli hotel dovrebbero esplorare gruppi di clienti originali e concentrarsi sullo sviluppo di attività commerciali locali, poiché i locali saranno il più grande mercato dopo la crisi.

Forbidden City

L’epidemia ha completamente cambiato la strategia finanziaria degli hotel per il 2020-2021, come dovrebbero comportarsi?

Se i flussi finanziari non sono sufficienti a garantire le normali attività dell’hotel, al fine di sostenere l’hotel è necessario valutare se chiedere aiuto al proprietario o negoziare un piano anche con la banca, ad esempio negoziando una linea di credito.

Dopo aver gestito in sicurezza i flussi di cassa, è necessario che gli hotel considerino degli aggiustamenti nel proprio budget. Secondo uno studio condotto dalla American Chamber of Commerce di Shanghai, il 24% degli intervistati ritiene che il proprio fatturato diminuirà del 16% o più, quindi le previsioni personali sulla riduzione del fatturato del settore alberghiero sono di oltre il 16%.

Pertanto gli hotel devono puntare a ridurre al minimo le perdite a bilancio e rafforzare le collaborazioni economiche, a livello privato o con il governo, per accelerare la ripresa del mercato.

Shiji data

Un grande ringraziamento a Jinzhi Xu, riepilogando, i punti salienti sono:
• Il primo settore che vedrà una ripresa saranno i viaggi d’affari.
• Le località più pittoresche o rurali saranno le destinazioni preferite.
• Alcuni hotel potrebbero iniziare una guerra dei prezzi, ma questo non è consigliabile.
• I locali rappresenteranno la fetta più grande del mercato dopo la crisi.
• Dopo aver gestito in sicurezza i flussi di cassa, gli hotel devono pensare ad apportare degli aggiustamenti al proprio budget.

Vuoi imparare a comunicare con potenziali ospiti 24/7?.